Formazione

Cosa sono i fondi interprofessionali?

Nel corso dell’anno 2003, con l´istituzione dei Fondi Paritetici Interprofessionali, si realizza quanto previsto dalla legge 388 del 2000, che consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS, alla formazione dei propri dipendenti. I datori di lavoro possono infatti chiedere all’INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese che aderiscono al fondo.

Con quali fondi interprofessionali collaboriamo?

I FONDI INTERPROFESSIONALI

  • FONARCOM (codice FORM )
  • FONDIMPESA (codice FIMA)
  • FONDARTIGIANATO (codice FART)
  • FORMAZIENDA (codice FORM)
  • FONDO FORMAZIONE PMI (codice FAPI)

Promuovono e finanziano i percorsi Formativi finalizzati all’acquisizione, al consolidamento e allo sviluppo delle competenze professionali dei dipendenti delle aziende.

L’ADESIONE AL FONDO È GRATUITA

Chi sono i destinatari della formazione finanziata?

Chi sono i destinatari della formazione finanziata?

L’obiettivo principale di ogni Fondo interprofessionale è rendere semplice ed accessibile alle aziende (anche quelle di piccole dimensioni) l’utilizzo della formazione, leva strategica per favorire l’innovazione e lo sviluppo. Sono destinatari della formazione finanziata:

  • apprendisti;
  • operai;
  • impiegati;
  • quadri;
  • dirigenti;

Quali formazioni posso ricevere gratuitamente?

Si possono richiedere corsi finanziati che possono essere raggruppati come esempio nelle seguenti tematiche:

  • Sicurezza sul lavoro e Ambiente
  • Gestione Personale, Aziendale & Contabilità
  • Comunicazione
  • Informatica
  • Gestionali
  • Lingue Straniere
  • Management & Vendite

I percorsi formativi possono essere organizzati presso l’azienda e durante le ore lavorative.

Come si accede al fondo?

La procedura è molto semplice: basta indicare il codice del Fondo sulla denuncia mensile UNIEMENS

Secondo quanto previsto dalla legge 388 del 2000, le imprese possono destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS ad un Fondo Paritetico Interprofessionale adeguato alle caratteristiche dell’azienda (contributo obbligatorio)

L’azienda può verificare se è o meno aderente ad un Fondo, accedendo al proprio “Cassetto Previdenziale/Pagina fondi interprofessionali” consultabile dal sito INPS o attraverso il proprio Consulente del lavoro.

La nostra società, all’interno della quale operano formatori specializzati, ha stretto un accordo di collaborazione con un ente formativo che si occuperà di tutte le pratiche burocratiche, voi in azienda non dovrete occuparvi di nulla!

Qui sotto le formazioni umanistiche:

La gestione dei conflitti come strumento per la crescita del proprio business e per la gestione dello stress lavoro correlato

Il nostro intervento si basa sulla collaborazione tra noi e l’azienda e/o persona, vengono individuate le problematiche e gli obiettivi, il secondo passo è strutturare insieme le modalità di intervento che si basano sempre sulla componente umanistica cognitiva e comportamentale, portiamo i gruppi di persone o i singoli a fare il duro passaggio tra la vecchia concezione nozionistica all’essere competenti, imparando ad imparare e a stratificare nuovi comportamenti utili al proprio business. Facciamo in modo che la persona adulta impari ad “essere”, hic et nunc. Al di là delle normative sullo stress lavoro correlato, è molto importante favorire la presa di coscienza sugli strumenti che influiscono positivamente o negativamente sul vissuto professionale. Spesso le persone non dispongono degli strumenti adeguati a fronteggiare le pressioni che aumentano ogni giorno di più.

Il benessere lavorativo e la produttività aziendale sono complementari, la nostra azione prevede la somministrazione di un questionario sottoposto a tutta la popolazione aziendale, e dopo un incontro di approfondimento e condivisione di obiettivi e contenuti passeremo alla parte operativa in aula, costituita da 8 ore di lezione frontale e 8 ore di coaching individuale di gruppo nel rispetto dei paradigmi andragogici.

Durante la formazione tratteremo i seguenti argomenti:

Intelligenze multiple

Intelligenza emotiva che cos’è e come usarla nelle relazioni in azienda

Che cos’è un conflitto

Cosa sono gli schemi di significato

Come agiscono le distorsioni cognitive durante un conflitto

Concetto di concreto e astratto

Group Coaching e Role Playing

Incontro follow up dopo un mese dalla fine dei lavori.